Testimoniare e narrare una storia oggi, nell’epoca del web, della disintermediazione e del visual, significa usare soprattutto le immagini.​
Fisse, ferme, cristallizzate, come in una fotografia, o in movimento continuo, come in un film, le immagini sono l’essenza del contemporaneo e del post-contemporaneo, lo strumento per fissare l’oggi e portarlo nel domani carico di tutte le sfumature che lo caratterizzano.​
Le Storie, filtrate e portate alla loro essenza attraverso questi strumenti - che trascendono la loro funzione di mezzo per diventare essi stessi fine e parte della Storia - possono essere le più disparate, purché parlino del mondo e dei suoi accadimenti.
Lasciare un segno di quello che accade, testimoniarlo e narrarlo per tutti i tempi, consentendo alle storie di far trasparire la loro evoluzione, le loro caratteristiche e le loro contraddizioni senza che il narratore prenda posizione, se non attraverso la sua funzione di filtro della realtà che coglie l’anima della Storia e dei protagonisti che la rendono possibile.
Mi chiamo Walter Zollino e sono un "maker" di narrazioni. La fotografia e la videografia sono gli strumenti che uso. La fotografia documentaria e i documentari, sono le categorie di mia competenza. A questi aggiungo i libri, quelli da scrivere e quelli da produrre, perché è da lì che sono partito a fissare le storie e - spesso - lì mi piace tornare.
Walter Zollino
Fotografie, Documentari e Libri.

© 2020 Walter Zollino

Partita IVA 02304440064

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now